boh

Cambiamenti nella disciplina della registrazione delle attività ricettive

 Regio decreto 933/2021, del 26 ottobre, che stabilisce gli obblighi di registrazione documentale e di informazione delle persone fisiche o giuridiche che svolgono attività di alloggio e noleggio di autoveicoli.

La legge organica 4/2015, del 30 marzo, sulla tutela della sicurezza dei cittadini, ha come obiettivo principale la protezione delle persone e dei beni e il mantenimento della tranquillità dei cittadini.

Tale norma stabilisce al suo articolo 25.1 che qualsiasi persona fisica o giuridica che svolge attività rilevanti per la sicurezza dei cittadini, come l'alloggio e il noleggio di veicoli, è soggetta agli obblighi di registrazione documentale e di informazione nei termini che le disposizioni applicabili stabiliscono.

boh

La Legge Organica 4/2015, del 30 marzo, è della massima importanza per garantire la vita e la libertà dei membri della nostra società nel contesto attuale. Pertanto è necessario sviluppare i necessari strumenti di controllo su tali attività. Le norme attuali sulla documentazione che le strutture ricettive devono conservare sono sostanzialmente incluse nel decreto 1513/1959, del 18 agosto, in relazione ai documenti che le strutture ricettive devono conservare in merito all'ingresso dei viaggiatori, e ai suoi regolamenti di sviluppo, tra cui spicca Ordinanza INT/1922/2003, del 3 luglio, sui registri e sulle parti delle registrazioni dei viaggiatori negli esercizi ricettivi, parrucchieri e altri simili .

infografica

CAPITOLO I

Disposizione generale

Articolo 1. Oggetto

Obiettivo principale è la regolamentazione degli obblighi documentali di registrazione e di informazione previsti dalla normativa a tutela della sicurezza del cittadino per le persone fisiche o giuridiche che svolgono, professionalmente e non, attività di alloggio o di noleggio di autoveicoli senza conducente.

 

Articolo 2. Definizioni.

  1. Attività ricettiva: quelle svolte, a titolo professionale e non, allo scopo di fornire, in cambio di un prezzo, corrispettivo o compenso, una stanza o uno spazio per il pernottamento a persone

Sono incluse le seguenti attività:

  1. a) Quelli effettuati da esercizi commerciali aperti al pubblico: alberghi, ostelli, pensioni, affittacamere, agriturismi o simili.
  2. b) Quelle effettuate da campeggi e aree di sosta per camper, appartamenti, bungalow e altre strutture ricettive simili.
  3. c) Quelli dei tour operator che prestano servizi di intermediazione tra aziende dedite all'ospitalità e consumatori.
  4. d) L'attività delle piattaforme digitali dedicate all'intermediazione di queste attività attraverso Internet purché offrano servizi in Spagna

 

Articolo 3. Ambito di applicazione.

Il regio decreto è applicabile su tutto il territorio nazionale.

 

CAPITOLO II

Obblighi di registrazione e comunicazione documentale

Articolo 4. Parti di ingresso nelle strutture ricettive e schede di servizio nelle attività di noleggio di veicoli.

  1. I titolari delle attività ricettive e di noleggio autoveicoli raccoglieranno i dati dei propri utenti al fine di procedere alla loro registrazione e alle comunicazioni necessarie per ottemperare agli obblighi di legge del regio decreto.
  2. I moduli di iscrizione per la fruizione dei servizi abitativi dovranno essere sottoscritti da qualunque persona maggiore di quattordici anni che ne usufruisce e nel caso di minori di quattordici anni i loro dati saranno forniti dalla persona maggiorenne di coloro che usufruiscono sono accompagnati.
  3. Le parti e le schede verranno fornite dalla struttura ricettiva, che sarà responsabile dell'esattezza dei dati

 

Articolo 5. Obblighi di registrazione documentale.

  1. La registrazione informatica deve contenere i dati di cui all'allegato I
  2. I dati dell'utente devono essere registrati e conservati.
  3. Dovranno essere conservati per un periodo di tre anni dal termine del servizio o della prestazione oggetto del contratto.
  4. I soggetti che svolgono attività di hosting in non professionale sono esonerati dagli obblighi di registrazione documentale e di conservazione dei dati previsti dal presente articolo, e saranno soggetti esclusivamente agli obblighi di comunicazione previsti dall'articolo successivo.

 

Articolo 6. Obblighi di comunicazione.

  1. Prima dell'inizio dell'attività, i soggetti devono comunicare alle autorità competenti i dati previsti ai punti 1 e 2 della sezione A) o B) dell'Allegato I.
  2. L'adempimento dell'obbligo di cui al comma precedente deve essere effettuato entro dieci giorni.
  3. Inoltre, i soggetti obbligati devono trasmettere alle autorità competenti i dati relativi all'esercizio della propria attività di cui ai punti 3 e 4 della sezione A) o B) dell'Allegato I.

Tale comunicazione sarà effettuata immediatamente, e comunque entro un termine non superiore a 24 ore, rispettivamente, a partire dai seguenti momenti:

  1. a) Al momento della prenotazione o della formalizzazione del contratto o, ove applicabile, del suo annullamento.
  2. b) All'inizio dei servizi appaltati.
  3. Le comunicazioni verranno effettuate in formato elettronico. Fanno eccezione i soggetti obbligati che svolgono attività di ospitalità in modo non professionale, che possono svolgerla con modalità non telematiche.

Articolo 7. Trattamento dei dati personali.

  1. I dati personali generati nel presente decreto reale saranno conservati presso la Segreteria di Stato per la Sicurezza. Il suo trattamento potrà essere effettuato solo dalle Forze e dagli Organi di Sicurezza nell'esercizio dei rispettivi poteri in materia di prevenzione, accertamento e investigazione dei reati loro affidati.
  2. La conservazione di questi documenti può essere collegata ad altri database di polizia per migliorare l'efficacia nella prevenzione e nelle indagini sui crimini di terrorismo o di delinquenza.
  3. Il trattamento dei dati sarà effettuato in conformità con la legge organica 7/2021, del 26 maggio, sulla protezione dei dati personali trattati a fini di prevenzione, accertamento, indagine e perseguimento di reati e esecuzione di sanzioni penali.

 

Articolo 8. Infrazioni e sanzioni.

  1. Il regime sanzionatorio per le violazioni delle disposizioni del presente regio decreto da parte di soggetti obbligati sarà disciplinato dalle disposizioni del capo V della legge organica 4/2015, del 30 marzo, sulla tutela della sicurezza dei cittadini.
  2. Saranno considerate infrazioni gravi , in relazione all'articolo 36.20 della Legge Organica 4/2015, del 30 marzo:
  3. a) La mancanza degli atti documentali previsti dal presente regio decreto.
  4. b) L'omissione di comunicazioni obbligatorie.
  5. Saranno considerate infrazioni minori , in relazione all'articolo 37.9 della Legge Organica 4/2015 del 30 marzo:
  6. a) Irregolarità o carenze nella compilazione delle registrazioni previste dal presente regio decreto.
  7. b) L'espletamento delle comunicazioni obbligatorie oltre il termine stabilito.
  8. La responsabilità delle infrazioni commesse ricadrà direttamente sui soggetti obbligati.

 

Disposizione transitoria unica. Normative in vigore.

Le disposizioni ivi contenute continueranno ad applicarsi fino all'emanazione delle norme per l'evoluzione del presente regio decreto, purché non contrastino con quanto ivi stabilito.

Terza disposizione finale. Entrata in vigore.

Questo decreto reale entrerà in vigore sei mesi dopo la sua pubblicazione nella "Gazzetta Ufficiale dello Stato". Tuttavia, le disposizioni relative agli obblighi di comunicazione entreranno in vigore dal 2 gennaio 2023.

 

ALLEGATO I

A) Dati da fornire in caso di esercizio professionale dell'attività B) Dati da fornire in caso di esercizio non professionale
1. Dati della società di leasing

a) Nome o ragione sociale del titolare.

b) CIF o NIF.

c) Comune.

d) Provincia.

e) Telefono fisso e/o mobile.

f) Indirizzo e-mail.

g) Sito web aziendale.

h) Url per identificare l'annuncio.

1. Dati del proprietario dell'immobile

Un nome.

b) Primo cognome.

c) Secondo cognome.

d) Sesso.

e) Numero del documento di identificazione.

f) Tipo di documento (DNI, passaporto, TIE). g) Nazionalità.

h) Data di nascita.

i) Telefono fisso e/o mobile.

j) E-mail

2. Dettagli dell'istituzione

a) Tipo di stabilimento.

b) Denominazione.

c) Indirizzo completo.

d) Codice postale.

e) Località e provincia.

2. Dettagli dell'immobile

a) Indirizzo completo e codice postale.

b) Posizione.

c) Paese.

d) Numero di stanze.

e) Connessione Internet (sì/no).

3. Dati dei viaggiatori

Un nome.

b) Primo cognome.

c) Secondo cognome.

d) Sesso.

e) Numero del documento di identificazione.

f) Numero di supporto del documento.

g) Tipo di documento (DNI, passaporto, TIE). h) Nazionalità.

i) Data di nascita.

j) Luogo di residenza abituale. - Indirizzo completo. - Posizione. - Paese.

k) Telefono fisso.

l) Telefono cellulare.

m) E-mail.

n) Numero di viaggiatori.

o) Rapporto di parentela tra viaggiatori (nel caso in cui uno sia minorenne)

3. Dati dei viaggiatori

Un nome.

b) Primo cognome.

c) Secondo cognome.

d) Sesso.

e) Numero del documento di identificazione.

f) Tipo di documento (DNI, passaporto, TIE).

 

g) Nazionalità.

h) Data di nascita.

i) Luogo di residenza abituale. - Indirizzo completo. - Posizione. - Paese

j) Telefono fisso.

k) Telefono cellulare.

l) E-mail.

m) Numero di viaggiatori.

n) Rapporto di parentela tra viaggiatori (nel caso in cui uno sia minorenne)

4. Dati della transazione

a) Dati contrattuali. - Numero di riferimento. - Data. - Aziende.

b) Dati relativi all'esecuzione del contratto. – Data e ora di ingresso. - Data e ora di partenza.

c) Dati immobiliari. - Indirizzo completo. - Numero di stanze. – Connessione Internet (sì/no).

d) Dettagli del pagamento. – Tipologia (contanti, carta di credito, piattaforma di pagamento, bonifico…). – Identificazione del metodo di pagamento: tipo di carta e numero, IBAN del conto bancario, soluzione di pagamento mobile, altro. – Titolare del metodo di pagamento – Data di scadenza della carta. - Data di pagamento.

4. Dati della transazione

a) Dati contrattuali. - Numero di riferimento. - Data. - Aziende.

b) Dati relativi all'esecuzione del contratto. – Data e ora di ingresso. - Data e ora di partenza.

c) Dettagli del pagamento. – Tipologia (contanti, carta di credito, piattaforma di pagamento, bonifico…). – Identificazione del metodo di pagamento: tipo di carta e numero, IBAN del conto bancario, soluzione di pagamento mobile, altro. – Titolare del metodo di pagamento. - Data di scadenza della carta. - Data di pagamento.

app Store

Controlla il logo di scansione